Chi sono-Cosa faccio

_72

Questo non è il mio CV.
Se ti interessa puoi trovare un sacco di informazioni sul mio profilo LinkedIn.

Mi presento:

Sono Roberta Zantedeschi

Da grande voglio fare un sacco di cose: la scrittrice, l’infermiera, la pasticcera, la blogger, la trapezista (non ridere), l’editor, la barista…
Nel frattempo sono una freelance che lavora con il lavoro degli altri e sono alla costante ricerca dell’equilibrio tra professione, famiglia (un compagno, un pargolo e due gatte), qualche passione extra-professionale, le fasi lunari, una buona dose di desideri, l’età che avanza e il mondo là fuori.

Per lavoro mi occupo in modo prevalente di ricerca, selezione e formazione del personale all’interno di un team di colleghi che fa capo a Competenze in Rete.
È un team favoloso e un lavoro che mi appassiona.

Cosa faccio (per spiegarla in maniera facile):

  • Cerco, intervisto e seleziono persone: quelle in possesso di precisi requisiti, professionali e personali, richiesti dalle aziende e studi che si rivolgono a Competenze in Rete.
    Lavoro soprattutto su figure professionali tecniche, specialistiche o manageriali (il Progettista Meccanico esperto di automazione o il Responsabile di Funzione per capirci).

Collaboro con Andrea, Cristina, Alice e Sofia, ma anche con Marco, Filippo, Fulvio ed Enzo, ci puoi vedere tutti qui.

Epperò, se vuoi, lavoro anche con te

  • Lo faccio se ti interessa imparare a scrivere un CV efficace,
  • oppure se cerchi una consulenza ad hoc con Insights Discovery per far emergere e prendere consapevolezza delle tue predisposizioni professionali (tutti pensano di conoscersi ma non è affatto scontato)
  • e anche se vuoi scoprire e adottare uno strumento potente per la gestione delle relazioni e delle persone (sempre secondo l’approccio Insights Discovery).

Se vuoi saperne di più scopri le mie consulenze qui.

Cosa non faccio:

  • Non trovo lavoro alle persone (o meglio: non è questa la mia mission). Il mio cliente è l’azienda, non i candidati.
    Però il fatto che io possa contribuire alla conquista di un obiettivo professionale desiderato o al miglioramento della condizione lavorativa di qualcuno, mi riempie di soddisfazione e mi fa amare ancora di più questo mestiere.
  • Non mi occupo di outplacement
  • Non faccio la coach o la counselor (ma conosco coach e counselor davvero in gamba, te le segnalo volentieri se vuoi)

In questo blog troverai un po’ di quello che vivo ogni giorno, condito da qualche mia personale considerazione.
È il punto di vista della recruiter, impiattato e servito con un pizzico di ironia, perchè se non sdrammatizzo è la fine! 


Lo scopo (e adesso sono seria) è di riuscire, attraverso i miei racconti e riflessioni, a essere utile un po’ anche te, per quelli che sono e saranno i tuoi obiettivi professionali.